giovedì 25 marzo 2010

Falso Negativo

Sapete che cos'e' un falso negativo? E' quando il test di gravidanza risulta negativo perche' i livelli di HCG (l'ormone della gravidanza) sono molto bassi, ma in realta' si e' incinte.

Ieri mattina ho chiamato la clinica per chiedere consigli sul ritardo di E., ormai 2 settimane, la infermiera mi dice che e' strano e che il ciclo le sarebbe dovuto venire al massimo dopo una settimana dal risultato negativo del test.

Mi spiega che l' "implantation" potrebbe essere avvenuta un po' in ritardo e che quindi E. potrebbe in effetti essere INCINTA.

Mi scoraggia anche subito dicendomi che pero' potrebbe anche non esserlo e in quel caso le prescrivera' delle pastiglie per farle venire il ciclo.

Non dico nulla a E., esco dal lavoro e corro a prendere un test in farmacia. Arrivo a casa e le spiego che si' che potrebbe...

Lei non si vuole illudere. So che il terzo negativo e' stato duro da accettare. Ma dobbiamo fare il test, "lo ha detto la infermiera" le dico.

Naturalmente aveva appena fatto la pipi'. Non vi dico che ansia. Bevi acqua.

1 biccchiere. Chiaccheriamo del piu' e del meno.
2 bicchieri. Facciamo finta di essere praticamente sicure che sara' negativo. Come potrebbe essere il contrario. Eva ha tutti i sintomi premestruali e nessuna nausea.

tazzona di tisana regolarita'. Scarichiamo sul computer le ultime foto fatte e le commentiamo.

Ecco e' arrivato il momento. Le scappa la pipi'! (finalmente, non ce la facevo piu')

Saliamo in bagno.

Se esce un + siamo incinte.
Se esce un - non lo siamo.



Notare come la linea verticale sia ben marcata. Siamo gia' nella 5 settimana! L'Hcg e' presente in grandi quantita' e si vede.

Incredule. Per tutta la sera non ho fatto altro che riguardare il test e controllare le istruzioni. Un falso negativo puo' accadere ma i falsi positivi sono estremamente rari.


La vita e' incredibile. E a me non piacciono le sorprese. Ma ecco che nonostante l'inseminazione meno casuale possibile, follicoli monitorati, sperma selezionato e ovulazione cronometrata, ci ritroviamo un positivo per caso.

Il momento piu' indescrivibile.

Si', saremo madri. E il nostro piccolin* ci fa gia' impazzire dalla gioia!

lunedì 22 marzo 2010

la speranza e' l'ultima a morire.


Eva ha un ritardo di quasi 10 giorni.



Continuamo a ripeterci che il test era negativo e questo ritardo e'solo il risultato degli ormoni impazziti dalle troppe stimolazioni.

I sintomi del ciclo ci sono tutti ma le rosse non arrivano.

Continuamo ad aspettarle. Ma in fondo speriamo che il test fosse difettoso.


La speranza e' l'ultima a morire...

martedì 9 marzo 2010

impatient

Domani mattina faremo il test.

Per la prima volta abbiamo aspettato fino alla fine delle due settimane dall'inseminazione. Le altre volte E. avvertiva i sintomi del ciclo e per non farci del male sperando fino all'ultimo facevamo il test in anticipo. E naturalmente il risultato era negativo.

Questa volta non ci sono sintomi. E. e' tranquillissima. A me sembra di impazzire. I pensieri che non riescono a stare fermi. Questa volta ci spero davvero tanto.

Incrociamo le dita.

A domani...

sabato 6 marzo 2010

ma veniamo al dunque.

Siamo attualmente al terzo tentativo di IUI (intra-uterine-insemination) presso una clinica di Dublino. Per chi non lo sapesse nonostante la tradizione cattolica dell'Irlanda qua e' possibile per una coppia di donne o per una donna single ricorrere alla inseminazione artificiale o alla in-vitro.

Basta pagare.

Come funziona.

Innnanzitutto ti fanno parlare con un dottore che ti spiega tutte le opzioni possibili ed i costi, dopodiche' ti fanno le analisi del sangue ed un esame per vedere se l'utero e le tube sono a posto, se usi un donatore anonimo ti fanno compilare un modulo dove puoi esprimere le preferenze per quel che riguarda razza, colore capelli e occhi, altezza etc.successivamente se e' tutto ok ti raccomandano una seduta dalla psicologa la quale ti fa ragionare sul tutto il procedimento a cui si va incontro, ti aiuta a pensare al futuro, a quando il bambino chiedera' del padre e a come spiagargli che le sue mamme lo volevano cosi' tanto che sono andate da un dottore perche' le aiutasse.

La psicologa inoltre ti da' anche dritte su gruppi e forum on-line di genitori etero e gay che hanno fatto ricorso alle tecniche di fecondazione assistita e si scambiano opinioni e consigli.

IUI Treatment Cycle

Il processo e' molto controllato. Tutto inizia il primo giorno del ciclo in cui bisogna chiamare la clinica e fissare l'appuntamento per l'ottavo giorno (day 8) del ciclo per fare l'ecografia.

Il secondo giorno (day 2) del ciclo si comincia con gli ormoni 2 pastglie al giorno per 5 giorni

Il terzo giorno (day 3) iniziano le iniezioni intramuscolare nella pancia di Gonal F. Servono per aiumentare la produzioni dei follicoli.

Durante l'ecografia al day 8 controllano quanti follicoli ci sono, di che misura e ti danno l'appuntamento per la IUI (inseminazione), ti danno un'altro farmaco da iniettare che previene l'ovulazione ovvero lo scoppio dei follicoli fino alla data della IUI in cui ti danno un'altro farmaco per favorire lo scoppio.

E' un po' complicato ma alla clinica sono stati gentilissimi e ce l'hanno spiegato mille volte finche' non l'abbiamo capito. Tutto questo aumenta la possibilita' che ti inseminino al momento giusto e che gli spermatozoi fecondino l'ovulo.


Una volta fatta l'inseminazione ti regalano un test di gravidanza da fare due settimane dopo.
Due settimane di agonia. almeno per me che sono impaziente di natura, mentre sembra che E. che poi e' quella che dovrebbe rimanere incinta, sia una passeggiata...

Siamo al terzo tentativo. I primi due non hanno avuto successo ed ora siamo qua che incrociamo le dita. Non e' facile ma mercoledi' faremo il test. Stavolta ci speriamo tanto. Speriamo sia quella buona!

venerdì 5 marzo 2010

di fretta


apro questo blog per noi. ma anche per tutte le coppie gay e lesbiche italiane che come noi desiderano formare una famiglia che venga riconosciuta dalla legge. Per diffondere consapevolezza fra tutti gli eterosessuali che ancora non credono che a causa delle nostre preferenze sessuali non possiamo garantire amore e affetto ai figli che avremo.

Sono V. ho 28 anni e da 6 anni sto con E. di 35 anni. Da un po’ desideriamo condividere tutto il nostro amore con un figlio/a.


Questa e’ la nostra avventura.